Euregio Finance

 

Ieri mattina, dopo la gara per la costruzione del nuovo inceneritore alle 9 e 30 se ne è svolta un’altra: quella relativa all’ampliamento del nuovo ospedale di Bolzano; che, per la cronaca, è stata vinta dall’impresa CCC – Consorzio Cooperative Costruzioni di Bologna assieme alla Zimmerhofer SpA di Campo Tures. Ora, a parte notare che queste due imprese partecipavano in qualità di concorrenti anche alla gara precedente andata deserta, tanto altro non vi sarebbe da dire.

La cosa si fa ben più interessante se si confrontano i nomi delle società che stanno partecipando alle gare in questi ultimi mesi con i nomi dei soci della finanziaria Euregio Finance. Per capirci, quella tenuta a battesimo direttamente da un Luis Durnwalder nell’inedito ruolo di padrino il 30 ottobre 2003: ovvero lo stesso mese che ha visto il Landeshauptmann trionfare alle elezioni amministrative provinciali di domenica 26 ottobre dello stesso anno con il record delle preferenze personali.

Originariamente posseduta per la gran parte da Alpen Air, Euregio Finance ha con il tempo acquisito vita propria ed indipendente, accogliendo nuovi soci e contestuali aumenti di capitale ed allargando la propria base ad una pletora di società sudtirolesi e non.

L’ultimo censimento ha visto in qualità di titolari di diritti su quote ed azioni, i seguenti soci: Olot BV, Visconti Comunicazione, Adanti, Alps Finance, Aspiag Service, Compagnia Investimenti Sviluppo, CLE, CCC - Consorzio Cooperative Costruzioni, Defranceschi, Duka Service, Eurobau Home, IFI, Marsoner, Nofra, Salerno, Sicet, STI, Treufinanz, Ubi Maior, Unionbau e Wuerth.

La potenzialità dell’alleanza economica tra le maggiori famiglie imprenditoriali locali è stata immediatamente comprensibile, tanto più citando quanto allora affermato dal quotidiano Dolomiten, ovvero “mettere in mano sudtirolese” le prossime grandi opere: che sono il tunnel di base del Brennero, l’Areale e l’inceneritore.

Ovviamente senza dimenticare l’acquisto dall’Enel delle centrali elettriche altoatesine di prossima cessione e per le quali la provincia ha messo a disposizione fino ad oggi un capitale accantonato del bilancio 2006 e 2007 pari a complessivi 887 Mio di euro.

La fine del 2006 ha visto nell’Euregio Finance un Consiglio di Amministrazione composto da: Franz Senfter (presidente), Gilberto Gabrielli (amministratore delegato), Franz Staffler (vicepresidente), Gerhard Brandstaetter, Ubaldo Livolsi, Giuliano Montagnini, Johann Krapf, Roberto Rossin, Flavio Bovo, Dieter Steger e Andrea Silvestri; in qualità di membri dell’organo di controllo, si sono trovati: Walter Ausserhofer, Norbert Plattner, Arthur Pernthaler, Marco Pardi e Armin Toll.

Su alcuni di questi soci e rappresentanti, è bene spendere qualche parola in più. Gerhard Brandstaetter (consigliere di Euregio Finance) e Norbert Plattner (sindaco di Euregio Finance), sono rispettivamente il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio e il presidente della Cassa di Risparmio SpA: in grado, quindi, di assicurare il collegamento finanziario con il principale serbatoio di capitali della provincia, ovvero la Cassa di Risparmio stessa.

Ubaldo Livolsi, già amministratore delegato di Fininvest e Mediaset nonché consulente di Stefano Ricucci nella tentata (e fallita) scalata al Corriere della Sera, è ancora, si dice, l’uomo ombra – o braccio operativo – dell’ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi per determinate sue attività imprenditoriali.

Dieter Steger è direttore provinciale dell’Unione Turismo, Commercio e Servizi e vice presidente della consulta economica della SVP (il presidente della stessa è Gerhard Brandstaetter).

Il presidente del collegio dei sindaci Walter Ausserhofer, oltre ad essere il marito di Helga Thaler, senatrice SVP rieletta nel 2006, è anche il presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti della provincia di Bolzano, presidente del collegio sindacale della SELGAS S.p.A., consigliere del CdA e membro del comitato esecutivo della Cassa di Risparmio e chi più ne ha, più ne metta.

Ecco: l’impresa CCC - Consorzio Cooperative Costruzioni di Bologna che si è aggiudicata la gara per l’ampliamento del nuovo ospedale di Bolzano assieme alla Zimmerhofer SpA di Campo Tures, è tra i soci di Euregio Finance. E fin qui, tutto bene. Se invece si vanno a vedere le imprese che, sempre ieri, hanno partecipato alla gara per il nuovo inceneritore, sorge un problema.

Nel senso che ve ne sono due in concorrenza, ovvero la Ladurner (rappresentata in Euregio Finance da Alps Finance) e la CCC – Consorzio Cooperative Costruzioni: la prima associata alla capofila Atzwanger SpA, la seconda alla UniEco di Reggio Emilia. Tra l’altro, l’impresa che si sta già occupando della bonifica “Ex Alluminia 3” di via Volta; e che, stando sempre ai “si dice”, sarebbe da ricondursi in area DS: ovvero alla stessa dell’amministratore delegato di Euregio Finance Gilberto Gabrielli. Ah, ecco.

Luca Marcon

http://bolzanoeprovincia.splinder.com/, 30 maggio 2007

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci