“Abbiamo ottenuto alcune promesse”
Il Presidente della Provincia Luis Durnwalder
a colloquio con la giunta comunale

 

Freienfeld (Campo di Trens) – La visita del Presidente della Provincia nel municipio di Freienfeld è stata utilizzata dal sindaco Armin Holzer per svolgere una relazione sui lavori svolti. Contemporaneamente sono stati illustrati i propositi di Durnwalder. Per alcuni progetti gli abitanti di Freienfeld hanno ottenuto la promessa di contributi.

Il sindaco ha parlato di lavori in relazione alla sicurezza stradale, ambiente, canalizzazione, accessibilità dei masi di alta montagna e impianti sportivi. “Qui si è investito molto negli ultimi tempi” ha elogiato il Presidente della Provincia.

Da concludere è la zona sportiva, dove la costruzione di un edificio per i servizi si configura come un obiettivo a lungo termine. I tre accessi che da Campo di Trens portano a Trens dovrebbero essere ridotti a uno attraverso una rotonda. Per l’asilo che deve essere costruito a Stilfes il finanziamento è in buona parte assicurato. A Mauls si vorrebbe cominciare il risanamento del paese. Si vorrebbero rinnovare le zone produttive a Freienfeld e a Sadobre.

Il Presidente della Provincia ha assicurato l’appoggio con fondi provinciali per la costruzione di strade di accesso. Sono stati promessi contributi per il rinnovamento del paese a Mauls, per la costruzione sempre a Mauls di un padiglione per la musica e di un asilo.

Come ha riferito Durnwalder, al momento si stanno svolgendo trattative con le autorità militari per la cessione dell’ex deposito delle polveri. “C’è da aspettarsi che la zona nel prossimo futuro vada in mano alla Provincia, o attraverso l’acquisto di essa, o attraverso la sua cessione gratuita. Se questo riuscirà, si cercherà un accordo con il comune per la sua funzione. Si potrebbe pensare a un impianto per il tempo libero o orientarsi al proposito dettato da interessi pubblici” così il Presidente della Provincia.

Si è discusso inoltre della tematica della galleria pilota per il tunnel di base del Brennero. A questo proposito ci sono stati stimoli verso lavori aggiuntivi per la salvaguardia dell’ambiente. Il deposito materiale non dovrebbe disturbare i territori adiacenti. I cantieri non possono ridurre la qualità della vita della popolazione. Una delle esigenze è: dopo la costruzione del BBT il traffico pesante deve essere trasferito su rotaia. Dalla ferrovia ci si aspetta un ritmo di un passaggio ogni mezzora (?) per il trasporto passeggeri e pareti antirumore.

A proposito di concessioni per l’acqua Durnwalder ha detto che si sta esaminando se le centrali elettriche progettate verranno costruite oppure no. Le quattro centrali ad acqua oggi presenti rimangono. “Contro la volontà del Comune di Freienfeld non verranno costruite altre centrali elettriche” ha spiegato il Presidente della Provincia Durnwalder.

Norbert Bacher (tr)

Dolomiten, 10/11 febbraio 2007

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci