Liberi e informati di non vaccinare

 

Siamo i genitori dell'associazione trentina "Vaccinare Informati", nata nel gennaio 2006,  con lo scopo di diffondere un'informazione completa sulle vaccinazioni infantili, e non, e di ottenere la libertà di scelta per i genitori.

 

Il nostro Paese infatti è uno dei pochissimi stati al mondo che impone per legge alcune vaccinazioni infantili ( 4 obbligatorie più circa altre 8 facoltative, con relativi richiami), mentre nel resto d'Europa questa pratica sanitaria è libera e lascia i genitori consapevoli delle loro scelte.

 

Purtroppo, a seguito di gravissimi danni incorsi da migliaia di bambini, lo Stato ha dovuto correre ai ripari, stabilendo un"equo indennizzo", per coloro che hanno riportato gravi conseguenze alla salute con questo atto sanitario (Legge 210 del 1992 e Legge 229 del 2005). Centinaia sono le famiglie "già risarcite" e migliaia le domande, nonostante un iter complicatissimo.

 

In Italia sono nate molte associazioni come la nostra e grazie al loro impegno si è ad esempio ottenuto la possibilità di frequentare asili e scuole, per i bambini non vaccinati. In Veneto si è riusciti ad ottenere la libertà di scelta, attraverso una Legge regionale che andrà in vigore dal 1° gennaio 2008. In Emilia Romagna, Toscana e Piemonte, delibere regionali hanno annullato le sanzioni.

 

Che cosa sta succedendo in Trentino?

Migliaia di famiglie (dai primi anni 90 ad oggi) hanno scelto di non vaccinare i loro figli, nonostante l'obbligo. Per questa decisione negli ultimi anni  non si hanno grossi problemi, (come succede invece  altrove, anche in Veneto fino a poco tempo fa), ma si deve pagare un sanzione di 198 Euro. Se si paga si è a posto, altrimenti, si fa ricorso all'Azienda Sanitaria  e se questa non accetta, al giudice di pace (che rigetta quasi sempre il ricorso). Molti di noi hanno percorso questa strada per una questione di giustizia nei riguardi dei propri figli: non è giusto pagare per  difendere la loro salute.

 

Da quando si è costituita l'associazione, abbiamo organizzato convegni, invitando medici critici a questa pratica ma anche medici dell'Azienda Sanitaria (intervenuti solo una volta), abbiamo inviato lettere ai politici, fatto informazione sui giornali, raccontando esperienze di chi ha subito danni ecc.

 

L'assessore Remo Andreolli nel suo Disegno di Legge ha introdotto un articolo per superare l'obbligo, articolo bocciato dalla IV commissione su proposta di Barbacovi e Parolari (nonostante un nostro incontro con la commissione ecc.).

L'articolo è però stato reintrodotto attraverso due emendamenti: uno di Andreolli stesso e uno di Bombarda.

Il 6 novembre si discuterà la Legge.
 

Chiediamo a chi condivide
l'obiettivo della libertà di scelta per la tutela della salute,

quale diritto fondamentale della persona,
di inviare l'appello sotto riportato ai gruppi consigliari.

 

Grazie per l'attenzione.

Associazione "Vaccinare Informati"

E-mail: segreteria@vaccinareinformati.it

Ottobre 2007

 

APPELLO

 

Egregio Consigliere,

quanti cittadini trentini le hanno sollecitato il mantenimento dell'obbligo vaccinale?

Quanti, invece, chiedono da anni l'abolizione dell'obbligo, come l'associazione "Vaccinare informati", portavoce di circa 5.000 non vaccinati nella nostra provincia?

Facciamo appello alla sua coscienza civile e politica e voti sì alla libertà di scelta.

(aggiungere Nome Cognome Residenza)

 

PS: gli indirizzi dei gruppi consigliari sono:

an@consiglio.provincia.tn.it

autonomisticasatrentini@consiglio.provincia.tn.it

margherita@consiglio.provincia.tn.it

forzaitalia@consiglio.provincia.tn.it

lealialtrentino@consiglio.provincia.tn.it

leganord@consiglio.provincia.tn.it

gruppomisto@consiglio.provincia.tn.it

rc@consiglio.provincia.tn.it

ds@consiglio.provincia.tn.it

TrentinoAutonomista@consiglio.provincia.tn.it

ual@consiglio.provincia.tn.it

udc@consiglio.provincia.tn.it

verdiedemocratici@consiglio.provincia.tn.it

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci