Piombo tetraetile a Trento: (40+30) anni dopo

 

 

La storia controversa del piombo tetraetile

Di Marino Ruzzenenti
 [anticipazione da Industria e ambiente
Annali della Fondazione Micheletti - n. 9, Brescia 2008]

 

Il Novecento è per molte ragioni un secolo controverso, segnato da indubbi progressi della condizione umana, ma anche da immani tragedie. In genere si ritiene che l’industrializzazione e l’innovazione tecnica ad essa correlata siano fattori indiscutibilmente positivi. In realtà vi sono innumerevoli “casi” che potrebbero testimoniare l’opposto. Quello del piombo tetraetile, in questo senso, è forse quello più esemplare.

 

[omissis]

 

Il caso controverso e irrisolto dell’ex SLOI di Trento

 

Si è già ricordato che l’impianto più antico di produzione del piombo tetraetile in Italia è quello della SLOI, Società Lavorazioni Organiche e Inorganiche Spa, funzionante sperimentalmente prima a Ravenna dal 1935, poi, su base industriale, a Trento a partire dal 1939.

 

Continua

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci