Una coltivazione di mele insostenibile

 

 

Negli ultimi decenni la coltivazione intensiva delle mele ha influito notevolmente sull’economia, sull’ambiente e sulla qualità della vita dell’Alto Adige. Nel 2007, nel “frutteto più grande d’Europa”, si è arrivati ad una produzione di mele che sfiora 1.000.000 di tonnellate!

La produzione di alimenti non è però l’unica funzione dell’agricoltura, che dovrebbe invece contribuire anche alla salvaguardia dell’ambiente, del paesaggio e tutelare la salute dei consumatori.

Con questo rapporto si intende far conoscere gli aspetti negativi della coltivazione industriale delle mele, i danni causati all’ambiente e al paesaggio.

Continua

 

WWF Alto Adige, 15 aprile 2008

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci