GREENPEACE A SIRCHIA: GLI INCENERITORI PERICOLO PER LA SALUTE

Greenpeace commenta così le dichiarazioni di oggi del ministro della Salute Girolamo Sirchia:

 

“Molti dei composti rilasciati dagli inceneritori sono POP, inquinanti organici persistenti, fra cui le diossine, la cui produzione, uso e rilascio sono stati banditi dalla Convenzione di Stoccolma, che entrerà in vigore entro il prossimo maggio- commenta Vittoria Polidori, campagna inquinamento di Greenpeace Il ministro si preoccupa delle diossine emesse dai cumuli di rifiuti bruciati dalla gente, ma gli inceneritori sono fra le principali fonti di emissione di diossine”

In una recente pubblicazione dell’Istituto Superiore di Sanità viene segnalato un rischio accresciuto di incidenza di tumore dei tessuti molli in prossimità dell’inceneritore dei rifiuti di Mantova.

“Il monitoraggio di alcuni inquinanti, tra cui le diossine, non è previsto dalla legge in modo continuo e questo impedisce di tenere costantemente sotto controllo i potenziali danni alla salute” afferma Polidori.

Greenpeace ha presentato un anno fa il rapporto “Incenerimento e salute umana: stato delle conoscenze sugli effetti degli inceneritori dei rifiuti sulla salute umana”, a cura della divisione scientifica di Greenpeace International. Nel documento sono riportate alcune indagini da cui si evince il potenziale impatto sanitario di questa tecnologia, che può provocare danni al sistema immunitario, riproduttivo, respiratorio, nonché disturbi ormonali, malformazioni congenite ed alterazioni del rapporto dei sessi alla nascita. La gestione dei rifiuti dovrebbe essere orientata verso obiettivi progressivi di prevenzione, riutilizzo e riciclaggio e, per la frazione residuale dei rifiuti andrebbero utilizzati gli impianti meccanico-biologici per ridurre la quantità e la pericolosità dei rifiuti da conferire poi in discarica controllata.

“Sirchia parla di produzione energetica attraverso i termovalorizzatori, eppure il recupero energetico è minimo, rispetto a quello che si avrebbe col riciclo e il recupero della materia” ribatte Polidori.

 

Roma, 24 marzo 2004

 

 

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci