Nota della redazione di Ecce Terra

 

Amburgo, metalli radioattivi: destinati anche all’Italia?

 

 

Germania. Sequestrate oltre 150 tonnellate di metalli radioattivi

Spiegel: provenienti dall'India, ritrovate in 12 Laender tedeschi

 

BERLINO, 14 febbraio 2009 (Apcom) - Le autorità tedesche hanno scoperto in dodici Laender oltre 150 tonnellate di resti metallici radioattivi provenienti dall'India. Lo rivela il settimanale Der Spiegel. La contaminazione è dovuta all'isotopo radioattivo Cobalto 60 arrivato in Germania da tre diverse fonderie indiane, spiega il giornale.

Cinque tonnellate di acciaio inossidabile superavano a tal punto i livelli consentiti che sono state consegnate alla Gns, la società tedesca che si occupa dello smaltimento delle scorie nucleari.

Secondo alcuni esperti del ministero tedesco dell'Ambiente citati dallo Spiegel, l'importazione dei metalli radioattivi aveva "dimensioni enormi".

Il primo caso risale all'agosto del 2008, quando nel porto di Amburgo vennero ritrovate delle barre di acciaio talmente contaminate che chi vi fosse rimasto vicino per 24 ore sarebbe stato esposto a una dose di radiazioni superiore a quella consentita ad un normale cittadino in un intero anno.

 

Virgilio notizie esteri

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci