Finalmente è arrivato in Italia
il libro rivelazione di Marie-Monique Robin
Il Mondo Secondo Monsanto
Dalla diossina agli OGM: storia di una multinazionale che vi vuole bene
Leggi un’esclusiva anteprima firmata da Marie-Monique Robin

 

Film

1^ puntata
2^ puntata
3^ puntata
4^ puntata
5^ puntata
6^ puntata
7^ puntata
8^ puntata
9^ puntata
10^ puntata
11^ puntata

 

Monsanto è il principale produttore mondiale di OGM ed è una delle aziende più controverse della storia industriale. Dalla sua fondazione nel 1901, ha accumulato diversi processi a proprio carico, a causa della tossicità dei suoi prodotti. Eppure oggi la multinazionale di Saint Louis si pubblicizza come azienda della ‘scienza della vita’, apparentemente convertita al verbo dello sviluppo sostenibile.

 

Quali sono i veri scopi di Monsanto? Dopo aver ignorato per tanto tempo gli effetti della propria attività sull’uomo e sull’ambiente, perché l’azienda esprime improvvisamente interesse per la questione della fame nel mondo?

 

Questo libro, risultato di tre anni di importanti ricerche che hanno portato l’autrice in America, Europa e Asia, parla della poco nota storia dell’azienda Monsanto. Avvalendosi di documenti inediti, delle testimonianze delle vittime, di scienziati e di uomini politici, il libro ricostruisce la genesi di un impero industriale che, grazie a una comunicazione menzognera, a rapporti di collusione con l’amministrazione nord americana e a pressioni e tentativi di corruzione, è divenuta la prima azienda al mondo produttrice di semi. Il testo svela inoltre il ruolo giocato da Monsanto nell’estensione planetaria delle colture OGM, senza che ci sia stato alcun controllo serio relativo ai loro effetti collaterali sulla natura e sulla salute umana.

 

Pubblicato in Francia dalla casa editrice La Découverte, Il Mondo secondo Monsanto ha già venduto 100.000 copie. L’omonimo documentario è stato trasmesso con enorme successo dal canale televisivo franco-tedesco ARTE.

 

“Il 14 marzo 2008,  tre giorni dopo la messa in onda del film, sul sito web di Arte si poteva leggere: “Il Mondo secondo Monsanto ha suscitato un passaparola abbastanza colossale nella blogosfera (…). Sono stati identificati più di 338 blog francofoni che citano il titolo del documentario, 224 dei quali dopo la messa in onda”. Oggi, ossia dieci mesi più tardi, una ricerca ‘Le monde selon Monsanto’ sul Service Bolg Search di Google dà… 8.669 blog francofoni; per ‘The world according to Monsanto’ il risultato è di 9.428 blog anglofoni; e, con ‘El mundo segùn Monsanto’ di  3.314  blog ispanofobi.”

 

Già disponibile in Spagna e America Latina, nei prossimi mesi il libro verrà pubblicato in diversi paesi quali Germania, Olanda, USA, Brasile, Corea,Grecia, Giappone, Ungheria e Polonia.

 

Il Mondo secondo Monsanto, oltre a gettare ombre inquietanti sulla storia della multinazionale americana, rivela al lettore i pericoli che la coltura degli Ogm può portare alla salute umana e la dannosità del pesticida più venduto al mondo: il Roundup, fiore all’occhiello della produzione Monsanto.

 

“In tutte le mie conferenze - continua l’autrice - insisto particolarmente sull’importanza di rivedere l’omologazione del Roundup, che costituisce ai miei occhi una urgenza sanitaria e che, inoltre, è legata al 70% delle piante transgeniche coltivate sul pianeta. Questa tesi sembra farsi strada: un po’ ovunque in Francia, ma anche in Canada, vi sono cittadini che hanno deciso di restituire al venditore i loro bidoni dell’erbicida più venduto al mondo, e numerosi sono i comuni che hanno già vietato (o vieteranno) il suo uso, così come quello di altri prodotti simili ugualmente pericolosi. (…). Il 24 novembre 2008, un articolo di Le Monde denunciava, per la prima volta, gli effetti nefasti sulla fertilità maschile dei pesticidi (e delle materie plastiche), che sono dei perturbatori endocrini (come il Roundup di Monsanto). La loro “presenza diffusa nell’ambiente” potrebbe spiegare che “il numero e la qualità degli spermatozoi” degli uomini siano “diminuiti circa del 50% rispetto al 1950””.

 

Con la pubblicazione di questo libro Arianna Editrice e il Gruppo Editoriale Macro intendono dare un significativo contributo informativo su una rosa di temi delicati, controversi e scottanti quali l’impoverimento dei suoli, la scomparsa della biodiversità, l’avanzata del monopolio e del potere delle multinazionali dell’agro-bussiness, la sicurezza degli OGM per la salute nostra e del nostro Pianeta.

 

Marie-Monique Robin ha vinto il premio Albert- Londres, il più prestigioso della stampa francese (1995). Giornalista, scrittrice e regista, è autrice di molti documentari che le sono valsi diversi riconoscimenti internazionali e di documentari ripresi in America Latina, Africa, Europa e Asia.

 

 

 “Oggi, mentre Francia ed Europa sono scosse da un vero e proprio dibattito scientifico, economico e sociale sulle conseguenze sanitarie e ambientali degli OGM, oltre che sulla condizione contadina e sui test sugli esseri viventi, il libro della Robin arriva con un tempismo perfetto. È infatti a pieno titolo un’opera per la salute pubblica, ed è come tale che dovrebbe essere letta e considerata.”
Dalla prefazione di Nicholas Hulot, giornalista ed ecologista francese

 

“È almeno dagli anni ‘30 che la società monopolistica del Missouri Monsanto miete vittime. Stranamente, i responsabili politici, per quanto perfettamente informati, non reagiscono. Oggi, questo mostro della “biotecnologia”detiene il 90% degli OGM coltivati nel pianeta.”
Bakchich

 

In piena crisi economica e alimentare, dovuta alla crescita dei prezzi dei beni primari, c’è chi naviga nell’oro. È la Monsanto, industria biotech, che esporta felicemente in tutto il mondo il modello di agricoltura transgenica. La multinazionale delle sementi, invisa agli ambientalisti e ai contadini di mezzo mondo, ha dichiarato vendite per 2,6 miliardi di dollari con un incremento del 29% rispetto al 2008".

Gabriele Bindi, Slowfood.it

 

“Un’indagine serrata, che ci porta a riflettere sulle basi etiche della nostra società dei consumi: business, business!”
Entreprise et Carrières

 

“Un libro accattivante, trasparente, perfettamente documentato. Appassionante e scritto come un romanzo poliziesco scientifico.”
La Recherche

 

 

MACRO GRUPPO EDITORIALE
www.macroedizioni.it
Sede Legale e Amministrazione:
Via G.Marconi, 472
Tel 0547 346339
Fax 0547 1900127
47023 Diegaro di Cesena (FC) - Italia

E-mail: ufficiostampa@gruppomacro.net

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci