Notizia per omissione

Sui Verdi, Renate Holzeisen e il tunnel di base del Brennero

 

 

Fino a qualche giorno fa, una notizia da prima pagina sarebbe potuta essere questa:

Renate Holzeisen, l’avvocata concorrente di punta dei verdi nella coalizione Sinistra e Libertà per le elezioni europee del 2009 e salita di botto alla ribalta delle cronache per le sue esternazioni su politica e magistratura, è partner professionale di uno degli studi di commercialisti più noti della provincia di Bolzano; vale a dire Rimbl & Holzeisen Partners, dove il commercialista Rudolf Alois Rimbl, oltre ad essere azionista del gruppo Athesia (editore della Dolomiten) della famiglia Ebner con la quale sta ferocemente litigando da parecchi mesi, sarebbe – stando al quotidiano Alto Adige – uno dei soci illustri di Euregio Finance: la società che ha vinto la gara di Advisoring finanziario (garantirà il reperimento e la gestione dei capitali) per la costruzione del tunnel di base del Brennero e che ha di recente rilevato l’emittente televisiva bolzanina VB33.

 

Da allora le notizie sono diventate due. La prima, quella appena ripetuta. La seconda che, nonostante le redazioni dei due principali quotidiani locali avessero ricevuto l’informazione di cui sopra già da mercoledì 20 maggio, nessuno di loro ha provveduto a pubblicare uno straccio di riga sull’intera questione. Almeno fino ad oggi. Eppure non ci sarebbe voluto molto Sarebbe bastato un semplice copia-incolla di fonti immediatamente disponibili tipo quello che segue.

 

Uno

Inserendo nel motore di ricerca di internet google il termine Holzeisen, si trova:

Rimbl, Holzeisen & Partners: Home page

Siamo il vostro interlocutore in materia di consulenza tributaria, commerciale e legale in Italia.

www.rimbl.com/it/home-page/index.htm - 27k.

 

Due

Inserendo nel motore di ricerca interno del quotidiano Alto Adige il termine Rimbl, compare un articolo del 30 marzo 2008 – riguardo all’acquisto dell’emittente locale VB33 da parte di Euregio Finance -, che dice:

Finanziaria all’assalto di «Vb33»

(Alto Adige - 30 marzo 2008  pagina 13 sezione: CRONACA)

BOLZANO. Conferme ufficiali non ne sono arrivate, ma la voce ormai gira da diverso tempo: Euregio Finance (la società che fa capo a Franz Senfter e che al suo interno conta numerosi altri imprenditori di spicco dell’Alto Adige come Johann Krapf, Franz Staffler, Rudolf Rimbl,  Michael Seeber, gli  Ebner e  Gerhard  Branstätter) sarebbe  in  trattative per acquisire VideoBolzano 33, la televisione locale fondata dal commendatore Rolando Boesso. Di una possibile cessione della tv se ne era parlato già in passato, ma alla fine Boesso non si è mai privato della sua “creazione”. Dalle voci che circolano, stavolta la vendita sarebbe vicina anche se Boesso continuerebbe a gestire l’emittente televisiva per il primo periodo, anche se non più di sua proprietà.

 

Tre

Inserendo nel motore di ricerca di internet google il termine Euregio Finance, si trova un articolo del 30 gennaio 2005 firmato per l’Adige dall’allora giornalista in servizio Riccardo Dello Sbarba – che è ex presidente e attuale consigliere provinciale a Bolzano per la lista Verdi-Grüne-Verĉ – pubblicato sul sito dei Verdi-Grüne-Verĉ (vedere per credere) dove, riguardo al consiglio di amministrazione di Euregio Finance, si legge:

[…] "Alpen Air" entra nel club dei fondatori di Euregio Finance: una simbiosi che si incarna nella persona del presidente di entrambe, Franz Senfter, il re dello speck altoatesino (la sua “Italia salumi" dovrebbe presto sbarcare in borsa).

Senfter si porta dietro gli uomini forti del Sudtirolo degli affari: il vipitenese Michael Seeber, della Leitner, azienda leader negli impianti di risalita e nei gatti delle nevi, nonché attivo nell'energia eolica; Johann Krapf, di Chiusa, titolare della Duka colosso europeo delle docce e dei bagni per navi da crociera; Franz Staffler, del gruppo Ifi, titolare delle concessionarie Fiat, grande fan dell’aeroporto bolzanino e padrone degli hotel Grifone e Laurin, i salotti buoni di Bolzano; infine Rudi Rimbl, il più noto, potente e intelligente commercialista bolzanino, con campo d'azione in tutto il mondo, nonché socio del gruppo editoriale Athesia il cui direttore è l'eurodeputato Svp Michl Ebner. Questi nel consiglio di amministrazione di Euregio Finance c'erano fin dall'inizio. […]

 

Quattro

Da una misura camerale effettuata la settimana scorsa, si legge:

Euregio Finance s.p.a., p. IVA 02374840219

Costituita con atto del 03/10/2003 – data termine 31/12/2050

Atti iscritti nel registro delle imprese: […]

- inserimento nuova persona Rimbl Rudolf, iscrive la propria nomina di cui ha avuto notizia in data 03/10/2003 alla carica di consigliere […]

 

Tutto qui. Semplice, no? Evidentemente, tanto semplice non è. E non ci si riferisce alla collazione delle fonti: leggendo quanto scritto sopra, si può agevolmente constatare come la questione sia all’esatto opposto. Ma allora, qual è il vero problema?

Ricapitolando: chi sia il socio di Renate Holzeisen, ovvero Rudolf Alois Rimbl, i Verdi lo sanno benissimo, tanto che l’ex presidente del consiglio provinciale Riccardo Dello Sbarba e attuale consigliere nel medesimo, nei suoi articoli lo chiama “confidenzialmente” Rudi; i giornalisti altrettanto, in quanto nell’altro articolo riportato sull’acquisto di VB33 da parte di Euregio Finance, lo danno come cosa nota.

Gli unici che non ne sanno un bel nulla sono gli elettori che il 6 e il 7 giugno si recheranno alle urne per le elezioni europee e nella lista Sinistra e Libertà troveranno una candidata dei Verdi – che dicono di battersi contro il tunnel di base del Brennero – il cui partner professionale si batte a favore. Anzi, si propone addirittura di guadagnarci sopra.

Per un organo di stampa ed informazione, non dare una notizia come questa significa tradire - nel senso più profondo del termine – tutti i principi che stanno alla base della libertà di stampa. A tutti i giornalisti che sono giunti a conoscenza di questa notizia e non hanno fatto nulla affinché fosse resa pubblica, sono dedicati questi due aforismi. Il primo, di Victor Hugo: “C’è gente che pagherebbe per vendersi”; il secondo, di Leo Longanesi: “Quando troveremo finalmente il coraggio di dire la verità, non la ricorderemo più”.

 

Bolzano, 27 maggio 2009 - info@lucamarcon.com 339 6467555

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci