Valerio: «Questi impianti fruttano denaro per pochi e diossina per tutti»

 

TRENTO. Federico Valerio è un vero e proprio guru della tribù anti-inceneritore, ed è presidente di Italia Nostra a Genova: «Il nostro Paese è l’unico in Europa ad incrementare la politica dell’incenerimento, l’unico che abbia equiparato per legge la “termovalorizzazione” a fonte energetica rinnovabile - dice -. Le famiglie pagano inconsapevolmente l’incenerimento con maggiorazioni sulla bolletta della luce e poi pagano a prezzo di mercato l’energia prodotta dagli inceneritori. L’incenerimento - continua il responsabile scientifico del progetto “Cittadini In Rete per il Riciclo”- è un modo per trasformare i rifiuti in denaro per pochi e diossina per tutti. La sola alternativa è la raccolta differenziata per il riciclo, ma tranne poche isole felici l’Italia sembra averlo dimenticato».

 

Trentino, 26 novembre 2005

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci