Alla Procura della Repubblica di Bolzano

Presso il Tribunale

Piazza del Tribunale 1

39100 Bolzano

 

Al Presidente della Giunta Provinciale

Provincia Autonoma di Bolzano

Luis Durnwalder

Palazzo 1

Via Crispi 3

39100 Bolzano

 

All’Assessore all’Ambiente

Provincia Autonoma di Bolzano

Michl Laimer

Via Cesare Battisti, 21

39100 Bolzano

 

Al Presidente del

Collegio Guide Alpine

Nazionale

 

 

 

 

Oggetto: Voli di eliski ed eliturismo da Passo Gardena.

 

 

Egregi Presidenti e Assessori,

 

ormai da anni l’Associazione Mountain Wilderness denuncia, con continuità, come dal territorio della Provincia di Bolzano partano voli in elicottero che trasportano persone per attività turistica, o per praticare l’eliski. Spesso i voli partono presso singoli alberghi, come dimostrato dall’incidente del 2004, ma in modo continuativo prendono il via dalla piazzola del dismesso rifugio del Club Alpino Italiano posta alla sommità di Passo Gardena, in violazione della legge provinciale 27.10.1997, n°15, “Disciplina delle attività di volo a motore ai fini della tutela ambientale”.

Vista l’assenza di risposte da parte della Provincia, o in presenza di risposte interlocutorie come quelle pervenute all’associazione nel mese di gennaio, in data 2 febbraio 2006 un gruppo di soci di Mountain Wilderness guidati dallo scrivente Luigi Casanova, nato a Belluno il 13.09.1955, residente a Cavalese, via delle Cesure 23, ha effettuato un’ispezione in zona Val Badia - Passo Gardena.

 

L’ispezione ha portato ai seguenti risultati:

  • in diversi esercizi alberghieri della zona è pubblicizzato il volo di elicotteri per motivi turistici;
  • in tutta la pubblicistica vengono apertamente riportati i riferimenti telefonici dei piloti, sito Internet e posta elettronica (Sightseeing e Marmolada, ELIKOS – www.elikos.com, referenti Gabriel e Marco). Vi si specifica che il martedì partono voli per la Marmolada mentre il giovedì gli sciatori sono accompagnati sul Sella per discese con gli sci. Queste indicazioni sono chiaramente illustrate nei depliants ufficiali delle guide alpine della Val Badia. Tutto sta a dimostrare come si tratti di attività continua, tollerata dalla Provincia Autonoma di Bolzano e dalle autorità che dovrebbero imporre il rispetto della legge provinciale.

Nella giornata del 2 febbraio 2006 abbiamo documentato con fotografie e riprese cinematografiche l’attività di eliski a Passo Gardena (tutta la documentazione è disponibile).

Il nostro arrivo coincide con la partenza di un primo volo da noi documentato. Mentre l’elicottero atterra due persone guidano dalla piazzola le operazioni, aiutano i turisti a scendere ed allontanarsi, caricano sul velivolo gli sci ed invitano altri turisti a salire; il tutto si svolge con estrema rapidità. Alle ore 9.23 parte il volo ben visibile da bordo strada, in prossimità della piazzola adiacente il rifugio del CAI come sopra riportato, si dirige verso il gruppo del Cir per ritornare, aggirandolo, al gruppo del Sella. L’elicottero ritorna alle ore 9.35 con arrivo dal Sella, avvicinamento al Sassolungo ed atterraggio.

Riportiamo la sequenza da noi registrata:

secondo volo, partenza ore 9.37 e arrivo ore 9.49;

terzo volo, partenza ore 9.52, arrivo ore 10.04;

quarto volo, partenza ore 10.06, arrivo ore 10.18;

quinto volo, partenza ore 10.20, arrivo ore 10.31;

sesto volo, partenza ore 10.34, arrivo ore 11.18.

Il rifornimento di carburante viene effettuato tramite una botte posta su un camioncino fermo a bordo strada, il camioncino riporta i riferimenti pubblicitari della ditta ELIKOS. Dalle ore 10.00 alle ore 11.20 ben sei carabinieri osservano le operazioni dimostrando grande confidenza con gli operatori dell’elicottero. Poi l’elicottero decolla con solo il pilota a bordo, senza più trasportare persone, mentre il personale a terra si allontana, sembra definitivamente.

A questo punto ritorniamo sui nostri passi. Da quanto osservato Mountain Wilderness, anche a nome di tanti cittadini che chiedono che le leggi nel nostro paese vengano rispettate:

  • I voli della giornata erano autorizzati per qualche strana evenienza a noi non conosciuta?
  • Siamo in presenza di una specifica concessione della Provincia Autonoma di Bolzano alla ditta ELIKOS perché possa svolgere impunemente tale attività, arrivando addirittura a pubblicizzarla in modo tanto evidente e in un sito internet?
  • Oppure, la Provincia di Bolzano pur conoscendo i fatti, sta tollerando la violazione della legge provinciale? E’ infatti inverosimile che simili complesse operazioni possano svolgersi in modo tanto appariscente, lungo la strada che conduce al Passo Gardena, con sosta continuativa sulla sede stradale del camion del rifornimento carburante, con gli elicotteri che sorvolano infrastrutture turistiche imponenti quali impianti sciistici, piste di sci affollate, viabilità di primaria importanza, incuranti dei rischi portati ai turisti, Siamo in presenza di comportamenti che violano il codice della strada, le norme di sicurezza, forse anche quelle relative ai voli civili con la complicità delle pubbliche autorità?

Qualunque sia la situazione, con quanto da noi illustrato, vi è la dimostrazione concreta che la Provincia Autonoma di Bolzano, nonostante la chiara legge provinciale, accetta che sul proprio territorio venga praticato con continuità l’attività di eliski ed eliturismo. Un fatto riprovevole, a nostro avviso scandaloso, che toglie a questa amministrazione ogni credibilità sul suo agire in materia di difesa dell’ambiente del patrimonio dolomitico. Non si capisce poi come una simile attività, tanto aggressiva ed impattante, si concili con la richiesta avanzata all’UNESCO di tutela delle Dolomiti quale Patrimonio dell’Umanità.

Siamo a chiedere alla magistratura di intervenire affinché questa attività abbia subito a cessare, nel pieno rispetto della legge provinciale in materia di voli in elicottero e delle norme sulla sicurezza e di intraprendere qualunque iniziativa ritenuta opportuna verso quegli enti o istituzioni che hanno permesso, con tanta leggerezza, la violazioni di leggi anche nazionali.

 

Per Mountain Wilderness

Luigi Casanova

 

Cavalese, 5 febbraio 2006

 

 

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci