Secca replica di Dellai al deputato dei Verdi su etica e malcostume politico

«Non giudico Boato, faccia lo stesso con me!»

 

«Io non ho mai giudicato il profilo etico dell'onorevole Boato e pretenderei che facesse altrettanto con me». È questa la secca replica del presidente della Provincia, Lorenzo Dellai, al parlamentare dei Verdi, che sabato era tornato sul caso della telefonata post elettorale fatta dall'assessore agli enti locali ed ai lavori pubblici Silvano Grisenti ad alcuni sindaci del centrosinistra rimproverandoli per il deludente risultato ottenuto alle politiche nei loro comuni.

Boato, commentando la presa di posizione del presidente sulla vicenda («frasi sconvenienti e inopportune ma niente di più, non c'è stato alcun ricatto»), l'aveva giudicata troppo debole: «Facile - aveva detto con riferimento al recente dibattito aperto da Dellai all'interno della Margherita - fare le prediche sull'etica nella politica in astratto e poi, quando ci si trova di fronte a un fatto concreto di malcostume politico far finta che non sia successo niente». Parole lette ieri mattina dal presidente e mal digerite. «Sto andando a pranzo con i miei famigliari per festeggiare la prima comunione di mia figlia, oggi non sono minimamente interessato a rispondere all'onorevole Boato» dice al telefono al cronista. Poi la postilla: «L'unica cosa che posso dire è che comunque io non ho mai giudicato il profilo etico dell'onorevole Boato e pretenderei che lui facesse altrettanto con me».

 

l’Adige, 24 aprile 2006

 

 

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci