Mussner: «Inceneritore, basta con i no»

L’assessore provinciale attacca il Comune. Pagani: vogliamo garanzie

 

BOLZANO. «Il Comune deve smettere di dire no. Non può pensare che la Provincia faccia tutto e paghi tutto. Mettiamo i soldi della bonifica dei terreni del nuovo inceneritore, però non devono metterci i pali fra le ruote». L’assessore provinciale Florian Mussner, esasperato dal continuo tira e molla, attacca l’amministrazione. Ma dal Comune risponde l’assessore Stefano Pagani con un colpo da ko: «O abbiamo garanzie sulla sicurezza dell’impianto o per quanto mi riguarda i lavori non partono». Dopo anni di discussione sull’inceneritore, la Provincia vuole stringere i tempi: nella riunione di lunedì, la giunta ha deciso di accendere un mutuo di 100 milioni di euro per costruire il nuovo impianto.

L’altro giorno Mussner ha annunciato l’intenzione di proporre al Comune di finanziare il forno e pagare la bonifica dell’area (da un minimo di 16 ad un massimo di 40 milioni di euro, ndr) in cambio del terreno (valore circa 3,7 milioni di euro). Tutto a posto dunque? «Assolutamente no - ribatte l’assessore Stefano Pagani -. La Provincia non può decidere sulla testa del Comune, visto che l’impianto si realizza sul nostro territorio».

 

Trentino, 12 maggio 2006

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci