Mozione di maggioranza siglata dal sindaco Cappelletti

Anche Centa S. Nicolò contro l'inceneritore

 

CENTA SAN NICOLÒ - No all'inceneritore provinciale, sì alla riorganizzazione dell'ospedale S. Lorenzo di Borgo Valsugana in due mozioni approvate l'altra sera in consiglio comunale dalla sola maggioranza.

È firmata dal sindaco Roberto Cappelletti la mozione, approvata l'altra sera dal consiglio comunale di Centa, contraria all'inceneritore inserito nel terzo aggiornamento del piano provinciale rifiuti dello scorso aprile, previsto in zona Ischia Podetti di Trento, mentre Sit spa sta preparando il relativo bando d'appalto.

Contraria la minoranza, secondo la quale l'impianto non produrrebbe danni alla salute, visto pure che Bolzano sta potenziando il proprio. Molte le motivazioni contrarie contenute nel testo. Tra queste, l'inquinamento ambientale prodotto dall'emissione di polveri fini, metalli tossici e di oltre 200 sostanze chimiche organiche, tra le quali alcune cancerogene, altre mutagene ed interferenti endocrini; l'emissione di composti non ancora identificati, il tasso di malattie cancerogene rilevato nei luoghi più vicini agli inceneritori, la produzione da combustione di particelle ultrafini facilmente assorbibili dall'organismo e non bloccabili da alcun filtro, i danni per la valle dell'Adige nella quale i fumi tendono a ristagnare, ecc. Nella mozione si legge pure che l'affermazione della valutazione di impatto ambientale in merito al rischio inesistente per la salute «non può essere considerata altro che un'autentica presa in giro». L'approvazione obbliga ora la giunta di Centa a darsi da fare per bloccare l'impianto. Con la mozione relativa alla riorganizzazione dell'ospedale di Borgo, Centa «esprime il proprio netto dissenso rispetto alla penalizzazione della periferia e della montagna ed in particolare respinge fermamente il progetto di ridimensionamento dell'ospedale di Borgo Valsugana e Tesino».

La minoranza non ha partecipato alla votazione, considerato che il sindaco è dipendente dell'Azienda sanitaria ed opera proprio nell'ospedale di Borgo.

 

l’Adige, 3 giugno 2006

 

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci