Lettere e commenti

 

Consumo critico sì, informazione critica no

 

Nel mese di novembre ho visitato la fiera “Fa’ la cosa giusta!” di Trento. Rispetto al primo anno, ho notato un salto di qualità nell’organizzazione e nell’aspetto commerciale che mi ha quasi disturbato. Nella prima edizione avevo apprezzato la semplicità della fiera rispetto allo stile perfetto e manageriale che caratterizza tutte le esposizioni che si svolgono nella mia terra: l’Alto Adige.

Scrivo al vostro giornale per comunicare il mio sconcerto per non aver trovato Nimby trentino tra le tante associazioni di tutela, di denuncia, di sensibilizzazione e di informazione alternativa. Tra i banchetti della rete Lilliput e di Greenpeace, tra i Gas (gruppi di acquisto solidale) e il Wwf, tra le organizzazioni di pedagogia alternativa e di inserimento lavorativo, mancava una associazione che sta facendo un grande lavoro di approfondita informazione sulla scelta di costruire un inceneritore anche a Trento.

Per saperne di più di questa assenza mi hanno inviato dal signor Dario che alla cassa, frettolosamente e un po’ infastidito, mi ha risposto che Nimby trentino non ottemperava ai requisiti previsti esposti nella guida per l’ammissione alla fiera. Gli ho portato ad esempio Nimby trentino e Greenpeace: due organizzazioni, di dimensione e portata non comparabili, ma che hanno sulle politiche di gestione e smaltimento dei rifiuti una posizione analoga. Alla mia domanda sul perché Greenpeace era presente e Nimby trentino no, il signor Dario mi ha chiarito che Nimby trentino non fa opera didattica e divulgativa, come invece fa Greenpeace.

Non voglio credere che Nimby trentino non stia diffondendo cultura e informazione, gestendo un sito come Ecce Terra, conosciuto e apprezzato a livello nazionale e dopo aver invitato relatori di fama internazionale e stimolando nuovi e indipendenti approfondimenti e sensibilità. Forse la ragione della rigidità del signor Dario è nelle diverse proposte e risposte di Nimby trentino al problema rifiuti, poco gradite dal governo, comunale e provinciale, della vostra città.

Mi meraviglia che anche a Trento basti così poco per censurare chi non la pensa allo stesso modo. Ciò non giova certamente ai contenuti e al messaggio di una fiera del “consumo critico e degli stili di vita sostenibili”.

 

Teresa Fortini, Bolzano

Trentino, 22 novembre 2006

 

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci