Comunicato stampa

Dell'iniziativa civica nata a Prati di Vizze “STOP BBT”

 

Gentili signore e signori,

dato che, da parte dell'ufficio stampa della Provincia, la resistenza opposta dalla popolazione locale alla realizzazione del tunnel di base del Brennero (BBT), viene rappresentata in modo sempre più distorto (“la popolazione locale è spinta dall'esterno, noi dialoghiamo con la nostra popolazione” ecc.), l' iniziativa civica "STOP-BBT" - Prati , vuole chiarire i seguenti punti:

•  L'apertura del cantiere di Mules, uno scempio nei confronti della natura e della popolazione, ha fatto aprire gli occhi alla gente. Oltre ha capire il perché delle poche informazioni filtrate finora, ci si rende conto del grado di attendibilità di coloro che, esponenti di BBT, funzionari provinciali e politici, hanno finora colpevolmente minimizzato le devastazioni che la realizzazione di questa opera porta con sé.

•  Il nostro stile di vita, i nostri costumi, il nostro ambiente sono, o forse meglio, erano, le uniche vere ricchezze delle nostre valli. Il paesaggio è già stato devastato con l'esecuzione dei primi lavori. Il prosieguo dei lavori comprometterebbe pesantemente la nostra qualità di vita per decenni.

•  La sola prospettiva di poter perdere le nostre fonti d'acqua, vera, e sempre più preziosa materia vitale, è già sufficiente a farci impegnare per la difesa della nostra valle.

•  Il tentativo di attribuire ad altri le nostre iniziative, oltre a offenderci, in quanto vengono messe in dubbio la nostra capacità di pensare indipendentemente, mostra un grande disprezzo verso gli oltre 900 cittadini ed elettori che nel solo comune di Val di Vizze, sottoscrivendo la “Dichiarazione di Prati”, hanno espresso il loro rifiuto verso quest'opera.

Vogliamo inoltre ribadire che, essendo noi indipendenti, liberi Cittadini e non sudditi, valuteremo i consigli di tutti coloro che vorranno proporci, nell'ambito della convivenza civile, le loro idee, ed appoggeremo coloro che organizzeranno pacifiche manifestazioni e dibattiti contro la realizzazione del tunnel di base del Brennero.

Alla manifestazione di sabato 10 marzo a Bolzano, nonostante le allarmistiche notizie precedenti l'evento non abbiano favorito un maggiore coinvolgimento della popolazione locale, noi eravamo presenti.

Il comune denominatore della nostra iniziativa civica, che raccoglie persone di entrambi i gruppi linguistici, ambientalisti, soci dell'AVS e del CAI, contadini, consiglieri comunali votati nella lista della SVP e persone che mai prima d'ora si erano occupate di politica, è il rifiuto del tunnel di base del Brennero. Per il raggiungimento del nostro fine uniremo la nostra forza con quella di Cittadini di diverse comunità, province, regioni e stati, che pacificamente vorranno lottare per questo scopo: STOP-BBT!

Per l'iniziativa civica “STOP-BBT!”

il portavoce Renato Bussola – Klaus Schuster

Cerca

Aggiornamenti

Aggiornati

Inserisci il tuo indirizzo e-mail.  Sarai avvisato ad  ogni aggiornamento  di Ecce Terra.

Inserisci